COMMODORE CUP 2018 – I verdetti!

Locandina COMMODORE CUP 20181 590x442 COMMODORE CUP 2018   I verdetti!

36 giocatori, 6 tornei, 4 giornate di gioco, 76 match disputati.

Questi i numeri della COMMODORE CUP, il cui programma è stato solo in parte compromesso dalle avverse condizioni metereologiche abbattutesi su tutta Italia durante il weekend. La splendida struttura coperta del Hotel Commodore di Montegrotto Terme (PD) ha consentito un intenso susseguirsi di incontri, sospeso solo per la attesissima escursione pomeridiana di gruppo a Venezia.

Ecco i verdetti, torneo per torneo.

SINGOLARE “TPRA” MASCHILE

E’ Butti a confermare i favori del pronostico, e ad aggiudicarsi il trofeo lasciando le briciole agli avversari. Dopo un percorso netto nel girone iniziale senza perdere neanche un game, nulla da fare anche per il gioco d’attacco di Spoldi, e per le trame imprevedibili di Carl√†, in una finale comunque avvincente. Successo netto e mai realmente in discussione.
Torna a recitare un ruolo da protagonista De Rose, che impressiona fino allo stop in semifinale.
Nel Tabellone Consolazione, trionfa Trimboli, la cui gioia non nasconde il rimpianto di una fase eliminatoria giocata sotto i propri standard.
Sempre pi√Ļ vicino al suo primo successo Pastore, che palesa una volta ancora enormi margini di miglioramento.

SINGOLARE “TPRA” FEMMINILE

Il clima “on the road” giova sempre in maniera particolare a Maugliani, che porta a casa con autorit√† il trofeo femminile. Lo fa sfinendo con un tennis chirurgico ed esplosivo prima la sempre pericolosa Bernardini, poi la rivelazione Amato, talento in continua ascesa. In finale, in un derby tra sorelle del cuore, capitola alla distanza Droghini, rientrata finalmente ai livelli di un tempo, e capace di estromettere dal torneo una delle favoritissime, Barberis. Per la tennista di Ladispoli, ennesimo fedele piazzamento in Semifinale.
Il Tabellone Consolazione va a Montrone (in finale su Krakowska), che conclude al meglio le sue fatiche dopo ben 3 tiebreak su 4 match disputati. Da rimarcare gli ottimi esordi di Butti e Raffi, che vendono carissima la pelle prima di arrendersi a testa altissima. Con impegno e continuità, il futuro è dalla loro parte.

SINGOLARI “ALL STAR” MASCHILE e FEMMINILE

Nella categoria “All Star”, √® l’estremo equilibrio a caratterizzare entrambi i tabelloni.

Tra gli uomini, in un incertissimo Girone all’italiana, Aureli si rende protagonista di prestazioni favolose, con l’unica pecca di un match d’esordio arrendevole, che ne compromette il successo finale. Ad imporsi grazie alla migliore Differenza Games, √® Pieroni, che nel momento decisivo ricorre a tutto il suo miglior potenziale. Non demeritano Izzo e Zacchini, che pur terminando ai piedi del podio, regalano sprazzi di gran tennis.

Nel torneo in rosa, torna a ruggire Paffetti, mostruosa per regolarità, precisione e solidità mentale.
Ultima ad arrendersi sulla sua strada Caporale, che approda in finale sorprendendo i bookmakers, traditi soprattutto dalla giornata no di Amendolea. Exploit di Federici, all’esordio nella categoria d’elite, che si concede il lusso di un piazzamento in Semifinale. Stranissimo il rendimento di Senzamici, spaziale nel match iniziale, per poi calare gradualmente vittima di una condizione fisica non abituata ai tanti sforzi ravvicinati. Premio alla sfortuna per Patrini, anche lei per la prima volta impegnata tra le All Star, e capitata nel girone infernale insieme alle due finaliste.

DOPPIO MISTO

Il Doppio Misto si conferma, come spesso accade, la specialit√† pi√Ļ appassionante e ricca di colpi di scena.
A trionfare sono Zacchini-Maugliani, al termine di una finale spettacolare contro Bianco-Amendolea, coppia affezionata alla medaglia di color argento. L’incredibile rimonta di quest’ultimi da 1-5, costellata da diversi match-point annullati, non determina un cambio di inerzia nel tiebreak decisivo, che consacra nuovamente i campioni, dopo il successo di Scanzano Jonico.
Desta stupore l’eliminazione di Pieroni in semifinale, pur coadiuvato egregiamente da Droghini.
L’altra coppia semifinalista √® Valentini-Paffetti, al secondo positivo esperimento insieme.
Equilibrato e divertente anche il Tabellone Consolazione, conquistato dai coniugi Carlà-Krakowska, al fotofinish di una finale bellissima contro Trimboli-Barberis.


TABELLONI CONSOLAZIONE

 

NEXT GEN GAME

Nel mini torneo di fine weekend, con in montepremi ben 4 biglietti per le Next Gen Atp Finals, gli 8 partecipanti sorteggiati si danno battaglia con spirito spensierato e goliardico nonostante la pregevole posta in palio.
Prevale di nuovo Pieroni, stavolta in coppia con Barberis. Plauso per Croce, che, spalleggiato da Montrone, dimostra come si possa essere “Next Gen” anche a 81 anni!

Un ringraziamento sentito al Centro Tennis Commodore. E’ stato un privilegio poter godere della cordialit√† e dei servizi di una struttura assolutamente all’avanguardia!
Eccezionale lo spirito collaborativo di tutto il gruppo (familiari inclusi), senza il quale non sarebbe stato possibile rispettare con tanta precisione il programma dell’evento.

FOTOGALLERY

Appuntamento per la RELAX CUP 2019!
Quando? Dove?
Stay tuned!

Commenta su facebook

Leave a Reply

Per qualsiasi problema di natura tecnica contatta l'indirizzo email supporto@quellicheiltennis.it